REËNBOOG

in love with #SouthAfrica’s overshadowed places, hidden monuments and forgotten history

IL NOSTRO WEEKEND A BRAHMAN HILLS

di Antonio Drago & Jay Jay Gregory.

36236440_10217634877608731_977252488887402496_n

36321579_10217634876648707_1640263227411529728_n

Dolci colline, verdi in estate e dorate d’inverno; fitti boschi di conifere che ricordano i rigogliosi paesaggi del Nord Europa; immensi terreni agricoli di fattorie coloniali in stile inglese ed olandese dove si alternano colture locali e pascoli di bovini, regno, un tempo, di mandrie selvagge ed oggi invece località in fervente crescita creativa. Disseminati qua e là anche pittoreschi villaggi a schiera di fine 800 e chiesette anglicane circondate da un’incontaminata natura che rimane impressa nella mente di chi l’ammira, in cui fiori indigeni, corsi d’acqua dolce e piccole cascate ne dipingono i tratti, facendone un quadro d’altri tempi. Sono le MIDLANDS: le “terre di mezzo” lungo la cosiddetta strada delle arti e dei mestieri. Un incredibile territorio sudafricano nel cuore del Natal a metà tra la tropicale costa sull’oceano Indiano a Durban e la maestosa catena delle Drakensberg Mountains al confine con il freddo Stato del Lesotho. Da qui parte il nostro nuovo viaggio in Sudafrica alla scoperta di territori inesplorati o poco conosciuti, ancora “vergini” al turismo di massa e così magnifici da dover essere raccontati!

Decidiamo così di abbandonare itinerari ben più noti ai Tour Operator che includono Cape Town e il Western Cape per immergerci a pieno nella nostra nuova avventura on the road in Sudafrica e per la prima volta nella regione del Kwazulu-Natal, luogo storicamente conosciuto per le antiche e sanguinose battaglie tra soldati inglesi, boeri e tribù zulu per la conquista dei suoi confini. Una provincia così diversificata per territori, climi e culture da essere da sola il mondo in un Paese ed offrire oggi una vasta gamma di attrattive e curiosità con una fauna e una flora peculiari. Nottingham Road, Howick, Hilton, Lidgetton, Mooi River, Merrivale…sono solo alcune delle cittadine dal fascino nord europeo sparse nelle Midlands. Insieme originano un laboratorio a cielo aperto che ha richiamato negli ultimi anni giovani designers ed artisti in cerca di ispirazione e migliore qualità della vita, tra il verde della campagna, escursioni a cavallo, studi d’arte, cibo biologico con produzioni locali di olive, formaggi, vino o boerewors, birre artigianali e perfino fabbriche di cioccolato, dove passare anche solo un weekend lontano dalla vita frenetica delle grandi metropoli sudafricane.

Percorriamo in macchina la N3 highway che da Joburg City ci porta fino a Durban. Sono circa 4 le ore che ci separano dalla destinazione finale. Lungo il tragitto in autostrada si susseguono i paesaggi del Gauteng, del Free State e del Kwazulu-Natal, così differenti l’uno dall’altro che sembra come viaggiare attraverso diversi Paesi. Per il nostro speciale weekend nelle Midlands abbiamo scelto Brahman Hills, al 3280 Curry’s Post Road di Mount West. Un hotel in perfetto stile country-chic in pendant con la campagna circostante e le numerose farms locali, dove vivere un’esperienza reale, in un ambiente autentico e tranquillo ma con un tocco di charme!

Un’atmosfera rilassata ci attendeva al nostro arrivo prima del tramonto e del freddo che sarebbe calato con la notte. Il gate, essenziale in mattoni rossi e adornato da spartane sculture in ferro di vitelli al pascolo, lasciava intravedere dal muretto i romantici cottages color tortora separati l’uno dall’altro da enormi praterie ed alti pini sempre verdi. A sorprenderci: la vista emozionante ed inaspettata di impala, kudu e zebre a spasso per la riserva del Blue Crane, nel silenzio della natura incontaminata.

L’accoglienza è stata impeccabile!

Alla reception un arredamento rustico-chic con assoluta attenzione ai dettagli ci dava il benvenuto, insieme a una dozzina di gattini sparsi nella hall principale al riparo dal gelo davanti al fuoco del caminetto…

Lo staff, preparato e cordiale, ci ha subito indirizzati verso il nostro cottage, il “fisheagle”, uno dei migliori con una spettacolare vista sulle colline! Decori preziosi ma con la sensazione di trovarsi come a casa! È questo ciò che si prova ad essere ospiti di Brahman Hills, dolcemente viziati da jacuzzi private o fine cousine e coccolati dal lusso minimale di residenze indipendenti dotate di tutti i comfort!

Al mattino seguente una deliziosa colazione ci aspettava nella grande sala davanti alla cappella, la “Brahman Cafè”. L’alba d’inverno nelle Midlands sa essere molto fredda e uggiosa per questo il fuoco scoppiettava ardente accanto a noi mentre dalla finestra una leggera foschìa nascondeva l’orizzonte.

Dal ricco menù a-la-carte abbiamo scelto un’abbondante full english breakfast e delle buonissime uova alla benedict con bacon e ricca salsa olandese accompagnati da succo d’arancia e caffè americano, ma la scelta può ricadere anche su portate vegane, vegetariane o gluten free…

– Annoiarsi nei paraggi è praticamente impossibile! Sono tantissime infatti le attrazioni turistiche a pochi passi dall’hotel, adatte a tutte le esigenze: trattorie tipiche; caffetterie Afrikaner o birrerie Austriache; negozi Nguni di pellami o souvenirs zulu; antiquariato con oggetti risalenti alla guerra Anglo-Boera e perfino la possibilità di gustare i prodotti dalla terra nelle vicine farms. Il luogo di ritrovo più popolare per sudafricani e turisti di tutto il mondo è il “Piggly Wingly”, una sorta di shopping mall all’aria aperta sulla Midlands Meander Route a Nottingham Road –

. . .

La cena a Brahman Hills è una scelta obbligata anche quando non fa parte del vostro arrangiamento. Sì! Perché il suo ristorante, l’89 on Copper situato in un’antica cantina in pietra -Cellar of the Barn- è uno tra i più sofisticati della zona, dove prelibate portate di alta cucina si sposano a vini sudafricani d’eccellenza come il nostro Dusty Road, un Merlot del 2016.

Incluso nel nostro privilegiato pacchetto anche un intenso pomeriggio alla Spa. Arredamento moderno e sensazione di quiete assoluta distinguono la particolare struttura del centro benessere composta da 8 sale e circondata da profumate piantagioni di lavanda e cascate artificiali.

Al termine del trattamento con massaggio full body agli oli essenziali è irrinunciabile il rito della tisana in poltrona davanti a delle grandi finestre circolari. Noi però non abbiamo resistito alla bontà di un “sudafricanissimo” red cappuccino…

Giunti alla conclusione di questo magnifico weekend abbiamo dedicato la giornata finale al nostro pranzo nelle Midlands Kitchen (www.themidlandskitchen.co.za) un ristorante “on the road” accanto alla stazione di benzina dove è possibile fermarsi per mangiare un’infinita varietà di piatti. Da pietanze al curry alla pizza con avocado, dal sudafricano pies alla carne alla brace fino al chicken peri-peri con patate dolci più buono di sempre!

Finita la nostra magnifica esperienza non potevamo lasciare queste valli alla volta di Umhlanga Rocks senza visitare il vicino “Mandela Capture Site”, tappa obbligatoria nei pressi delle Howick Falls, dove la scultura dell’artista Marco Cianfanelli è stata installata esattamente nel luogo in cui Nelson Mandela è stato catturato nel 1962 dalla polizia dell’Apartheid segnando l’inizio del suo lungo cammino verso la libertà!

Brahman Hills è inoltre la location ideale per weddings ed eventi speciali. Fascino minimale e romanticismo distinguono la sua cappella…

www.brahmanhills.co.za ~ @brahmanhills è anche su Facebook e Instagram!

ALLA PROSSIMA TAPPA!

Next Post

Rispondi

© 2018 REËNBOOG

Theme by Anders Norén