REËNBOOG

in love with #SouthAfrica’s overshadowed places, hidden monuments and forgotten history

LAKE NAVERONE

di Antonio Drago & Jay Jay Gregory.

Se fino ad oggi i paesaggi di vette innevate con riflessi di cottages su laghi di acqua dolce e foreste sempre verdi di pini o abeti vi hanno portato alla mente esclusivamente scenari tipici del grande nord, beh, dopo questo articolo dovrete cambiare idea! Arriva un nuovo anno per reenboog.it ma non cambia la nostra voglia di proporvi quanto più di nascosto e sconosciuto ci sia in questa meravigliosa parte di mondo ancora tutta da “ri/scoprire”! Le escursioni a cavallo tra le immense praterie o la pesca di trote e lucci su barchette di acero ci ricordano certe cartoline che arrivano dal Canada o dal Parco Yosemite, che a tratti ci fanno perfino pensare alla natura incontaminata della Norvegia o agli orizzonti sconfinati della Nuova Zelanda. Insomma, a qualsiasi parte di terra a noi conosciuta, vista e stravista, in cui ci siano profumate conifere ed adorabili casette in legno. Eppure non crederete mai di trovarvi ancora una volta in SUDAFRICA, in questo luogo immenso e così eterogeneo nelle sue peculiari caratteristiche da essere considerato da solo, e non certo a caso, il mondo in un unico Paese! 

Alle spalle il Royal Natal National Park, KZN. @reenboog.it

Percorriamo così i 159 km che ci separano dalla cittadina Edoardiana di Pietermaritzburg, a pochi passi dalla metropoli di Durban, per raggiungere la destinazione lungo la R617. Il paesaggio fuori dal finestrino è magnifico, del resto come l’intera provincia del KZN: sorprendentemente tropicale vicino la costa dell’oceano indiano, incredibilmente “alpino” al confine con lo Stato interno del Lesotho.

Parte della Provincia del Kwazulu-Natal tagliata al centro dalla R617 che da Pietermaritzburg ci porta fino al Lago Naverone.

 

Dopo quasi 2 ore di strada e una sosta per il rifornimento nel piccolo centro abitato di Underberg, arriviamo finalmente ai piedi delle Drakensberg Mountains.

I cosiddetti “Monti dei Draghi” raggiungono i 3,482 metri e nel 2000 sono stati dichiarati dall’UNESCO Patrimonio Mondiale dell’Umanità per la magnificenza del loro paesaggio che include un susseguirsi di sorgenti, caverne di arenaria e basalto con preistoriche pitture rupestri ad opera degli antichi boscimani ed alcune tra le cascate più alte del pianeta.

Tugela Falls, Northern Drakensberg, Royal Natal National Park. RSA.

Pitture rupestri nelle caverne che dominano la zona Orientale del Sudafrica. KZN.

Immersi così in un eden senza precedenti, intatto e dal valore storico-archeologico, continuiamo verso la nostra destinazione finale. Parcheggiato il nostro bakkie si apre davanti a noi, come un dipinto realista di metà 800, un’altra imprevedibile meraviglia Sudafricana chiamata…

LAKE NAVERONE

Lake Naverone con alle spalle i Monti dei Draghi. Foto di Ronnie Potgieter.

Lake Naverone si trova ad appena 30km da Underberg. L’accesso al lago è facilmente raggiungibile con auto grazie ad una stradina asfaltata ben mantenuta, altrimenti via elicottero (per i residenti più abbienti) con atterraggio su 1000 m di pista privata.

The Lake. Foto di George Veltchek.

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

Lake Naverone Holiday Cottages, Drakensberg Gardens Rd, SA.

Pesca della trota.

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

Cuckoo Cottage sulle rive del lago.

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

@reenboog.it

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

Questa tenuta incantata di 400 ettari, situata nel cuore del ROYAL NATAL NATIONAL PARK, comprende 2 grandi laghi con 7 km di corsi fluviali e, all’ombra di secolari abeti, sbucano qua e là 21 pittoreschi cottages di pietra in stile irlandese. Alcuni tra essi sono adibiti ad esclusive case vacanze dove passare weekend o perfino una romantica luna di miele in assoluta sintonia col silenzio di madre natura. Tra le guest-houses più belle e richieste ci sono l’“Hammerkop”, il “Dabchick”, il “Crake” o lo “Chalet-Gosling”…

Chalet-Provel.

alcuni di essi situati in riva al lago con accesso diretto all’acqua…

altri invece in tranquille radure ombreggiate dai boschi di ginepro circostanti.

Foto di Jay Jay Gregory @reenboog.it

Non solo per il relax nelle residenze rustiche ricche di tutti i comfort o per la natura tersa e pura che fa da cornice al sogno di Paul e Jenny Van Tichelen (i proprietari terrieri che hanno deciso di condividere questo rifugio fuori dalla vita moderna con gli altri); i Sudafricani scelgono Lake Naverone anche per divertirsi. L’ambiente offre infatti una varietà smisurata di attività all’aria aperta come gite in canoa, trekking, equitazione, bird-watching, escursioni in mountain-bike, pesca, tennis, golf e naturalmente nuoto.

Foto di Jay Jay Gregory @jayjay_gregory – reenboog.it

E per gli appassionati di fotografia, il lago regala in tutte le stagioni scenari pazzeschi e vedute mozzafiato considerati un vero e proprio santuario naturale.

.    .    .

Difficilmente da quanto si possa pensare, anche il Sudafrica ha il suo freddo (ma fortunatamente breve) inverno. Molto spesso durante i mesi più rigidi di Luglio e Agosto accade qualcosa di magico che supera ogni immaginazione per noi Italiani abituati a fantasticare solo sulla savana e i suoi grandi animali Africani. Le regioni interne e le cime delle catene montuose più alte si imbiancano di soffice neve a causa delle gelide perturbazioni antartiche che arrivano dal vicino Polo Sud e il Lago Naverone si tinge, improvvisamente, di un candido bianco.

“Il 25 Luglio del 2016 ci siamo svegliati in un vero e proprio bianco Paese delle meraviglie. I nostri ospiti, sbalorditi, hanno giocato tutto il giorno con la neve, sì regolare di questa stagione ma sempre incantevole…Un ricordo che certo non dimenticheremo mai! Speriamo che l’inverno porti anche quest’anno la stessa esperienza ai nuovi visitatori di Lake Naverone”

  • Paul Van Tichelen

Il Lago Naverone offre i suoi servizi su diversi canali. Oltre a poter visitare il sito ufficiale della riserva

 https://www.lakenaverone.co.za/

Booking.com da la possibilità di scegliere il cottage che più rispecchia le vostre esigenze per comfort, capienza, accesso al lago e prezzo. Con un punteggio di 9.2 e una certificazione di eccellenza rilasciata da Trip-Advisor certo è che non rimarrete delusi!

 

E se con le nostre foto non vi abbiamo ancora convinto provate a dare un’occhiata a questo incredibile filmato di panga.co.za 😉 

WOW SOUTH AFRICA

Next Post

Previous Post

Rispondi

© 2018 REËNBOOG

Theme by Anders Norén